Home

Chi siamo

Spettacoli

Laboratori

Follie

La nave di Penelope

Pagine bianche

Rassegne e festival

Appuntamenti

Contatti

Amici

 

 

Bibula Harena
Laboratorio di cosmetica teatrale

Bibula Harena è stato il nostro primo studio sul valore della libertà, e sul diritto fondamentale alla creatività dell’uomo. Siamo partiti da una ricerca pubblica, per fare scorta, per immagazzinare forza, passione e poesia.
I giovani coinvolti hanno espresso queste energie sulla scena e hanno contribuito con la loro immaginazione alla stesura dei testi.
Bibula Harena è stato un laboratorio di teatro attento ai luoghi, che ha visto come cornice suggestiva spazi inediti quali la Torre Medievale e il Convento delle ex Orsoline a Fidenza, e i Giardini di San Paolo a Parma.

 

 

Questi gli esiti presentati al pubblico in un percorso durato cinque anni:

Spazi d’istanti
Tratto da Le città invisibili di Italo Calvino.
(2000)

con Stefania Andreoni, Paola Bondani, Antonella Buratti, Federica Faroldi, Francesca Germi, Sara Sirocchi, Sara Tomasetig, Catia Valenti

regia Andreina Garella
ambientazione Mario Fontanini

Poema muto sulla libertà
(2001)

La libertà è un mistero che ammutolisce tanto è difficile darne una definizione. Non c'è luogo sulla terra in cui la schiavitù non continui a proliferare, e le persone siano costrette a soffrire. La libertà va cercata, amata, vissuta anche con l'esempio di vita di donne che ci hanno lasciato parole forti, di rabbia, sdegno, passione e poesia.

 

scritto da Mario Fontanini, Andreina Garella
e Federica Faroldi, Chiara Mignani, Sara Tomasetig

con Antonella Buratti, DanielaStecconi
e Stefania Andreoni, Patrizia Barozzi, Silvia Belli, Lorenza Bertinelli, Paola Bondani, Federica Faroldi, FrancescaGermi, Chiara Mignani, Romina Testa, Sara Tomasetig

liberamente curato da Andreina Garella
ambientazione Mario Fontanini

 

Regine
(2002)

Unite nelle assenze che ovunque vediamo, Ofelia, Lady Macbeth, Giulietta vagano in un grande giardino in compagnia di altre donne che come loro hanno lottato, amato e sofferto, costrette a sbagliare nella loro lotta contro un pensiero comune, in cerca della loro “terrestrità”.

 

scritto da
Federica Faroldi
, Andreina Garella, Chiara Mignani

con StefaniaAndreoni, Patrizia Barozzi, Silvia Belli, Lorenza Bertinelli, Paola Bondani, Roberta Botti, Federica Faroldi, Francesca Gentilini, Francesca Germi, Chiara Maini, Chiara Mignani, Sara Mondelli, Linda Saltarelli, Agnese Spina, Daniela Stecconi, Romina Testa, Sara Tomasetig

condottoda Andreina Garella
in collaborazione con Manuela Marchetto
ambientazione Mario Fontanini

 

Allinizio
(2003)

All’ inizio di un movimento, di una relazione, della scrittura, dell’incertezza di essere, del tempo, vi è una soglia da superare, un momento in cui ciò che era sopito prende luce.
Nasce e prende corpo una piccola cosmogonia misteriosa.
In mezzo ad una nebbia primordiale giovani donne si interrogano su quel vento che al principio smosse e fece turbinare tutti gli elementi, origine del desiderio, delle parole, del corpo, della memoria che smorza il nulla e il silenzio.

 

scritto da
Federica Faroldi, Andreina Garella, Chiara Mignani

con
Stefania Andreoni, Patrizia Barozzi, Silvia Belli, Lorenza Bertinelli, Paola Bondani, Federica Faroldi, Francesca Gentilini, Francesca Germi, Laura Guardazzi, Chiara Maini, Chiara Mignani, Linda Saltarelli, Agnese Spina, Catia Valenti, Katia Vitiello

condotto da Andreina Garella
in collaborazione con Bianca Papafava ambientazione Mario Fontanini

 

Gli Ubu
Liberamente tratto da Ubu Re di Alfred Jarry.
(2004)

Squilli di trombe, rulli di tamburi: entra in scena l’esercito di Ubu Roi, perché da che mondo e mondo non c’è re senza esercito e non c’è esercito senza re. Padre Ubu re tiranno libertario, animato da una fame universale, addenta polli, ammazza nobili e magistrati, tradisce e s’arricchisce. Ubu grottesco, imponente e ingombrante riuscirà a diventare re e sua moglie Madre Ubu regina?
In fondo non è questo l’essenziale. Allla fine, vittorioso o sconfitto, senza averne alcuna intenzione, Padre Ubu ci fornirà una prospettiva sulla realtà, perché se di Padre Ubu c’è ne uno solo, i suoi imitatori sono tanti e non hanno del suo modello la consistenza fantastica.

 

riscritto da Federica Faroldi e Chiara Mignani

con Silvia Belli, Lorenza Bertinelli, Paola Bondani, Paolo Buttiglieri, Giacomo Cerri, Marco Corradi, Federica Faroldi, Francesca Germi, Laura Guardazzi, Chiara Maini, Chiara Mignani, Silvia Morestori, Sara Tomasetig, Catia Valenti


condotto da Andreina Garella
in collaborazione con Angela Malfitano
interventi pittorici di Chiara Maini
ambientazione Mario Fontanini

Un ringraziamento particolare a Sergio Cavagna

 

Resistenze
(2005)

Una riflessione sul tema della resistenza nelle sue diverse forme. Non solo la Resistenza storica affidata alla memoria, ma anche una Resistenza contemporanea che cerca percorsi quotidiani per resistere ad un mondo che spesso ci spaventa e non riconosciamo. Una Resistenza culturale, cercando di affermare una propria identità.
Non una, ma tante «Resistenze», voci e racconti. Raccontare e ascoltare sono un modo per resistere, una visione alternativa a una realtà che non ci piace, storie che si moltiplicano nella libertà dello spazio teatrale.


condotto da Andreina Garella ambientazione Mario Fontanini

con Paola Bondani, Marco Di Ceglie, Federica Faroldi, Laura Guardazzi, Chiara Mignani, Ilaria Orlandelli, Cristina Tagliavini

scritto dai partecipanti al laboratorio

 

Hanno scritto di Bibula Harena

Indietro

 

Festina Lente Teatro - Fraz. Paroletta 110, 43012 Fontanellato (PR ) info@festinalenteteatro.it